TI MANDO A GAETA

"I Tesori dell'Arte", grazie alla disponibilità dell'Università di Cassino e del Lazio Meridionale, organizza le visite teatralizzate "Ti Mando a Gaeta" con la regia di Gianni Villani, gli attori Maurizio Rata, Laura Fiordaliso e Giovanni Muto.

Prossimo appuntamento 29 luglio 2018

Per informazioni si può contattare il numero 3898256341 (anche tramite WhatsApp) o scrivere all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Leggi tutto...

SEGUITECI SU ...

I tesori dell'arte sono presenti sui social network

Leggi tutto...

Pinacoteca "Giovanni da Gaeta"

Palazzo San Giacomo, ingresso Via De Lieto n.2/4

Nella pinacoteca comunale d'arte contemporanea "Giovanni da Gaeta" sono esposte in via permanente opere di maestri del Novecento quali Hans Hartung, Alberto Magnelli, Ladislas Kijno unitamente ad una preziosa collezione di opere di artisti nazionali tra cui Nunzio Bibbò, Ennio Calabria, Gabriele Cena, Giancarlo Isola, Carlo Montarsolo, Mario Persico e Andrea Sparaco. Nel 2013 la Pinacoteca registrerà una esposizione di Alvaro Siza, nel 2014 è prevista una mostra di Alberto Burri, nel 2015 sarà la volta di Victor Vasarely.

 
 


Recapiti: 0771.466346 / 339.2776173
 

Aperture Musei e Monumenti

ultimo aggiornamento: 1 luglio 2018

Museo Diocesano
Piazza Cardinale De Vio
Collezioni permamenti
Mostra Rex Pacificus - liturgie corali
Mostra In Tricea con Onore
 
venerdi - domenica ore 16.00 - 22.00
la biglietteria chiude 30 minuti prima
 

 

Batteria Monte Orlando Superiore
Parco di Monte Orlando

temporaneamente chiusa per manutenzione

riapertura prevista per metà luglio

 

Mausoleo di Lucio Munazio Planco
Parco di Monte Orlando
 
chiuso per lavori di messa in sicurezza
riapertura prevista per metà luglio

 

Palazzo della Cultura
Via Annunziata
 
Museo del Centro Storico Culturale "Gaeta"
lun - sab ore 15.30 - 19.30
 
Biblioteca Comunale "Salvatore Mignano"
lun-mer-ven ore 9.00 - 13.00 e mar-gio ore 15.00 - 18.00
 
Ingresso libero

 

Pinacoteca di Arte Contemporanea
Mostra Renato Barisani
Via De Lieto
 
mar - dom ore 17.30 - 21.30;
a cura dell'Associazione Novecento
Ingresso € 5,00

 

Cattedrale di S. Maria Assunta in cielo
Cripta di S. Erasmo
Via Duomo
 
tutti i giorni ore 10.00 – 12.30 e 17.00 - 19.30
apertura a cura de I Tesori dell'Arte - Ingresso libero
visite sospese durante le celebrazioni

 

Santuario SS. Annunziata
e Cappella d'oro
Piazza SS. Annunziata
 
tutti i giorni ore 10.00 – 12.00 e 17.00 - 19.00
apertura a cura della Parrocchia - Ingresso libero
visite sospese durante le celebrazioni

 

San Giovanni Evangelista a Mare
Via Bausan
 
aperta occasionalmente

 

Chiesa del SS. Rosario
Via Aragonese
 
domenica ore 18.00 - 20.00
 
A cura della Confraternita del SS. Rosario
Ingresso libero
 

 

Terra Santa di San Domenico
Via Aragonese
 
domenica ore 18.00 - 20.00
 
A cura della Confraternita del SS. Rosario - Ingresso € 1,00;
In caso di avverse condizioni meteo, la struttura resterà chiusa

 

Chiesa di San Francesco d'Assisi
Via Angioina
merc - dom 10.00 - 12.00
ven - dom 17.00 - 19.00
 
Apertura a cura degli Ex Allievi Salesiani Ingresso libero
visite sospese durante le celebrazioni

 

Santuario SS. Trinità
alla Montagna Spaccata
Via Trinità
 
ore 9.00 – 12.00 e 15.00 - 18.00
Apertura a cura dei Padri del PIME - Ingresso libero

 

Grotta del Turco
Via Trinità
 
ore 9.00 – 11.45 e 15.00 - 17.45
Apertura a cura dei Padri del PIME - Ingresso ad offerta
 

 

Museo Ferdinando
Parco di Monte Orlando
lun - ven ore 10.00 - 13.00
a cura del Parco Riviera di Ulisse
Ingresso libero
In caso di avverse condizioni meteo, la struttura resterà chiusa

Si comunica è possibile richiedere aperture con orario personalizzato,

per i siti su indicati e per altri luoghi d'arte della città.

Il programma è suscettibile di variazioni

   

 

Mausoleo di Lucio Sempronio Atratino

Via Atratina

Sull’omonima collina sorgono i resti della sepoltura, notevolmente danneggiata, del prefetto della flotta di Antonio, Lucio Sempronio Atratino. Anche Atratino passò al fianco di Ottaviano e divenne proconsole in Africa dove affrontò con successo la ribellione dei Mauri. Morì suicida intorno al 20 a.C. La tomba, alta circa 14 metri e con una circonferenza di 114, nel medioevo divenne “cava” per i blocchi di opera quadrata da utilizzare per la vicina scalea della chiesa di Porto Salvo, per altri edifici medievali e, soprattutto, per la prima parte del campanile del Duomo, dove si riscontrano numerose epigrafi, modanature, metope e triglifi. Durante l’assedio del 1815 subì un’esplosione all’interno che provocò la distruzione del lato nord. La struttura originaria doveva essere molto simile al mausoleo di Planco, ma con un volume maggiore; le celle funerarie erano tre, disposte a croce, completava lo spazio interno una cisterna. 

Sei qui: Home Aperture Monumenti